Xiaomi Mi 8: meno di 400€ e riconoscimento facciale 3D

Xiaomi Mi 8 potrebbe avere un prezzo di partenza di 370€ e sbaragliare la concorrenza con una scheda tecnica molto interessante, presente anche lo scanner 3D

0
97

xioami mi 8 prezzo

Xiaomi Mi 8 sarà ufficializzato il 31 maggio, oggi l’azienda cinese ha confermato la data della conferenza di lancio. Intanto, un leak sul Web lascia trapelare qualche informazione sul flagship che celebrerà l’ottavo compleanno del brand cinese.

Xiaomi Mi 8, scheda tecnica da paura e prezzo di partenza decisamente basso

Come al solito, preciso che i prezzi sono riferiti al mercato cinese. Fra importazioni, tasse e spese varie il costo delle versioni internazionali è sempre un’incognita. Ad ogni modo, sembra che Xiaomi mantenga una filosofia di prezzo coerente nonostante l’impressionante crescita.

LEGGI ANCHE: Xiaomi: gli accessori più strani che ho visto allo store di Barcellona

Infatti, il flagship che sarà ufficializzato a breve non solo vanta una scheda tecnica degna di competere con tutti gli attuali top di gamma dei competitor, ma avrà un costo di partenza di meno di 400€ al cambio.

A livello hardware, a bordo ci sarà il processore Qualcomm Snapdragon 845 supportato da due configurazioni diverse di RAM e storage interno:

  • 6/64GB al prezzo di partenza di 370€;
  • 8/128GB a circa 425€.

Il display sarà un pannello da 6,01″, con rapporto d’aspetto presumibilmente 19:9, data la presenza del notch. A rendere davvero speciale Xiaomi Mi 8 è la presenza, per la prima volta su uno smartphone Android, di riconoscimento facciale 3D. Il primo FACE ID in grado di fare realmente concorrenza a quello di iPhone X.

Il 31 maggio è vicino ormai. Siamo sempre più curiosi di conoscere come sarà effettivamente il nuovo top di gamma del colosso cinese che intanto – vi ricordo – approderà con il primo Mi Store in Italia il prossimo 24 maggio.

 

Seguimi sui social!
VIAGSM Arena
FONTEWeibo
CONDIVIDI
Articolo precedenteHonor 10 è ufficiale anche in Italia: specifiche, prezzi e disponibilità
Articolo successivoCreare una USB bootable Windows o Linux con lo smartphone Android
Carla Stea
Recensore ed editor in ambito Tech, non ho ancora capito se è un lavoro o una passione. Il confine è sottile. Classe 1990, ho abbandonato le bambole prima di capire a cosa servissero realmente. Sono appassionata di tecnologia sin da piccolissima, mi divertiva qualsiasi cosa si azionasse premendo un bottone. Ho avuto il primo PC, il mitico Commodore 64, a 6 anni. Senza capirci nulla mi divertivo a ricopiare pagine e pagine di codici solo per veder apparire un'animazione. Crescendo ho imparato, rompendone tanti, come utilizzare al meglio computer e gadget tecnologici vari. Attualmente, scrivo articoli e produco videorecensioni per diversi siti web di informazione ricercando i contenuti più interessanti presenti dedicati all' high-tech.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here