Recensione Aukey selfie stick con treppiedi e telecomando Bluetooth

Il selfie stick proposto da Aukey è decisamente ben costruito, totalmente in metallo. Il suo plus è la possibilità di diventare un mini cavalletto, grazie all'aggiunta di un treppiede modulabile

0
16

Non sono mai stata particolarmente amante dei selfie stick, ma ho sempre pensato che se si fossero mantenuti sù da soli sarebbero potuti essere particolarmente utili. Dunque, manco a dirlo, ci tenevo a provare quello proposto da Aukey. Apprezzo molto questo brand e sapevo che non mi avrebbe deluso.

Cosa c’è nella confezione

Al solito, il brand cinese non si perde in fronzoli. La confezione è la solita, un semplice cartonato. All’interno però è tutto ben riposto e curato. Ho trovato:

  • Selfie stick;
  • Supporto universale per lo smartphone;
  • Mini treppiede anche questo universale;
  • Telecomando Bluetooth che può essere attaccato e staccato dal selfie stick a seconda delle necessità.

Insomma, non manca nulla. Ci sono persino due batterie per il telecomandino, una già inserita ed una di ricambio.

Qualità costruttiva

A parte il telecomando, il selfie stick è realizzato quasi interamente in metallo, incluso il treppiedi ed il supporto per lo smartphone. Quest’ultimo, che blocca il dispositivo con un sistema a molla molto robusto e lo protegge con un rivestimento interno in spugna, può competere con quello offerto da brand più blasonati ad un prezzo certamente maggiore.

L’impugnatura del selfie stick è anch’essa in spugna, ma un po’ più rigida. Sulla parte alta, c’è la testina regolabile dove attaccare il supporto tramite aggancio universale. Nella parte bassa, invece, è presente l’ingresso per accogliere il mini treppiedi. Una volta collegati tutti i pezzi, il vostro cavalletto portatile sarà pronto. Alto circa un metro in totale.

LEGGI ANCHE: Recensione zaino Xiaomi UrbanLife Style: ottimo equilibrio fra qualità e prezzo

La possibilità di staccare dal selfie stick il telecomando Bluetooth, vi permetterà di scattare fotografie a distanza senza alcun problema. Inoltre, il mini treppiede può essere collegato direttamente al supporto dello smartphone, creando così un supportino da scrivania. Insomma, Aukey ha evidentemente pensato a tutto.

Giudizio finale

Ho decisamente rivalutato la comodità di questo genere di prodotto, che ora lascerò nello zaino ad ogni partenza. Magari per una diretta improvvisata, o una foto con uno sfondo particolare. Ottimi materiali e qualità costruttiva ad un prezzo decisamente congruo.

Anzi, il rapporto qualità/prezzo supera qualsiasi aspettativa. Secondo me, in questo modo un selfie stick ha molto più senso…soprattutto se non è in orribile plastica colorata!

Seguimi sui social!
CONDIVIDI
Articolo precedenteApple iPhone: nel 2020 schermo curvo e gesture a distanza
Articolo successivoRecensione auricolari Cellularline VIBE Wireless, piccoli ed affidabili
Carla Stea
Recensore ed editor in ambito Tech, non ho ancora capito se è un lavoro o una passione. Il confine è sottile. Classe 1990, ho abbandonato le bambole prima di capire a cosa servissero realmente. Sono appassionata di tecnologia sin da piccolissima, mi divertiva qualsiasi cosa si azionasse premendo un bottone. Ho avuto il primo PC, il mitico Commodore 64, a 6 anni. Senza capirci nulla mi divertivo a ricopiare pagine e pagine di codici solo per veder apparire un'animazione. Crescendo ho imparato, rompendone tanti, come utilizzare al meglio computer e gadget tecnologici vari. Attualmente, scrivo articoli e produco videorecensioni per diversi siti web di informazione ricercando i contenuti più interessanti presenti dedicati all' high-tech.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here